Attiro le zanzare. Cosa devo fare?

Arriva l’estate… con i suoi insetti

La bella stagione porta solitamente allegria, giornate che si allungano e persino le vacanze, ma non tutti gli elementi caratteristici dell’estate sono positivi. Basti pensare alle zanzare, quei fastidiosi e bellicosi insetti che succhiano il sangue. Le femmine della zanzara sono le reali colpevoli e per scegliere le loro vittime si affidano agli odori, percepiti dai recettori presenti nelle loro mandibole, capaci di captare gli odori fino a 50 metri di distanza e di distinguerli con molta facilità. Alcune persone attirano gli insetti più di altre e questo è dovuto a molti fattori, tra cui l’alimentazione, la respirazione e persino i colori degli abiti indossati. Nelle notti di luna piena i nemici del corpo umano attaccano con maggiore intensità, quindi bisogna fare attenzione. Non mancano i rimedi, ma si tratta spesso di accorgimenti utili a ridurre gli effetti della presenza degli insetti o di finire la serata con meno punture sul proprio corpo. Conoscendo più a fondo cosa attira le zanzare, si può intervenire, anche se poi serve un prodotto efficacemente per creare una vera e propria barriera.

Cosa attira le zanzare?

Il primo aspetto su cui fare attenzione è il gruppo sanguigno, A e B attirano meno, mentre 0 è il loro preferito. Il plasma contribuisce all’emissione degli odori e le zanzare riescono a sentire la differenza. L’anidride carbonica espulsa dal corpo chiama gli insetti succhia sangue e maggiore quantità è presente e più facilmente si viene punti, questo avviene soprattutto per le persone in sovrappeso. Ad influire ci sono anche l’acido lattico, l’acido urico e l’ammoniaca contenute nel sudore, quindi gli individui sportivi sono tra i bersagli più gettonati. Se si hanno batteri ai piedi le zanzare non perdonano ed è per questa ragione che spesso i bozzi lasciati dagli insetti si trovano alle estremità. Un altro fattore legato al corpo riguarda le donne incinte che hanno un respiro con maggiori emissioni di anidride carbonica e una temperatura corporea che sale aumentando l’attrazione per le zanzare. Non può stare tranquillo neppure chi consuma birra, perché l’alcol contenuto nella bevanda, entrano nel corpo fa avvenire una reazione chimica che emana un odore molto gradito ai fastidiosi insetti. Se poi si indossano vestiti scuri allora è come invitare le zanzare a nozze.

Come combattere le zanzare?

La risposta più efficace all’attacco degli insetti la fornisce la ricerca che ha permesso di introdurre sul mercato un antizanzare da esterno capace di fornire ottimi risultati. Si chiama i-Zanz e funziona nebulizzando una soluzione di piretro, azione da compiere quotidianamente per un paio di minuti. Il giardino rimane protetto completamente dagli insetti e si può vivere in pace. Sul sito www.izanz.com ci sono tutte le informazioni e un file audio consente di conoscere la sua composizione e il dettaglio del funzionamento. Dopo aver provato repellenti più o meno naturali che hanno supportato la lotta contro le zanzare senza mai permettere di vincerla, ora c’è un sistema ideale anche per debellare le nuove tipologie di zanzara che arrivano di anno in anno.

Valuta questo post
lucaesperto

Add your Biographical Info and they will appear here.