Come curare una carie nel modo giusto

La carie dentale è attualmente un fenomeno molto comune. Si tratta di un problema che colpisce soprattutto i bambini, ma anche gli adulti. Diversi sono i fattori scatenanti. Quello che però è importante evidenziare è che si deve sempre curare una carie dentale, non si deve mai trascurare il problema, nemmeno se si tratta di dentini decidui, quindi da latte. Bisogna sempre sottoporre il problema al dentista e intervenire per tempo in modo da evitare conseguenze dolorose e spiacevoli.

Carie dentale scopriamo le cause

Come detto, le cause della carie dentale sono diverse. A innescare il processo sono di solito batteri, in particolar modo il lattobacillo, un batterio che si nutre di glucosio e che produce una sostanza chiamata lattato. Questa sostanza buca lo smalto del dente. Alla lunga lo smalto viene distrutto e intaccata la dentina, fino alla totale distruzione di tutto il dente. Ecco perché è importante intervenire tempestivamente prima che il dente sia compromesso e che la carie si propaghi anche ai denti antistanti.

Il ruolo dell’alimentazione

L’alimentazione, nella formazione della carie, gioca un ruolo fondamentale. Infatti vi sono diversi cibi che ne favoriscono la formazione e la diffusione all’interno della bocca. In generale, tutti gli alimenti che contengono zuccheri favoriscono lo sviluppo di carie, così come i cibi appiccicosi quali le caramelle. Bisogna evitare il più possibile il consumo di succhi di frutta confezionati e di dolciumi vari e, in ogni caso, se consumati, i denti devono essere sempre lavati subito dopo.

I tipi di carie

Ci sono diversi tipi di carie che portano a diverse conseguenze. Le carie acute sono quelle che si evolvono in circa 4-6 mesi; le carie croniche, che hanno un decorso di circa due anni e le carie recidive, quelle che non sono state ben curate e che quindi ritornano.

La cura delle carie

cariePer una buona salute orale si deve effettuare spesso un controllo della bocca e dei denti a casa, in modo da accorgersi tempestivamente dell’eventuale insorgenza di carie. Tuttavia, questo non esime dal recarsi dal dentista almeno ogni 6 mesi per effettuare un controllo, nel caso si sia predisposti alla carie per familiarità il controllo andrà effettuato ogni 4 mesi circa.

Se si scopre di avere una carie si deve andare velocemente dal dentista. Questi interviene nel modo più idoneo. Solitamente si asporta la carie mediante l’utilizzo di un trapano e si procede quindi all’otturazione. Oggi anche le tecnologie e i materiali innovativi consentono di ottenere risultanti più performanti, anche per chi ha paura del dentista. Per esempio una nuova tecnica è la Prep Start, un apparecchio che emettendo biossido di alluminio consente di eliminare il tessuto danneggiato dalla carie mediante l’energia cinetica delle sue particelle.

Come curare una carie nel modo giusto
Valuta questo post
Silvia

Add your Biographical Info and they will appear here.