Non riesco a dormire: come prendere sonno e calmare l’ansia

Quante volte vi sarà capitato di continuare a rigirarvi nel letto, ripetendo a mò di mantra la frase “non riesco a dormire”? Così facendo è quasi automatico che passerete la notte insonne, inizierete ad avere una sorta di ansia notturna e, il mattino dopo, sarete degli zombie che si alimentano con caffè ogni cinque minuti.

Purtroppo, non sempre accade di addormentarsi velocemente e, soffrire di insonnia per una notte o due consecutive, non deve certo essere un motivo di preoccupazione.

Le cause dell’insonnia possono essere davvero tante: i numerosi pensieri prima di dormire, l’ansia accumulata durante il giorno, la paura di sognare i problemi peggiori che vi affliggono, lo stile di vita, la depressione, i malanni stagionali come la tosse o, ancora, cause ormonali.

Come potete vedere, i motivi che possono ostacolare il vostro riuscire a dormire bene, possono essere i più disparati. Tranquilli però! La fatica ad addormentarsi, può essere limitata con alcuni esercizi per dormire o con dei buoni tranquillanti naturali.

non riesco a dormire: cause e soluzioni

Come addormentarsi velocemente: rimedi naturali e tecniche per dormire subito

Cosa fare quando non si riesce a dormire? Esistono diversi esercizi per conciliare il sonno quando non si riesce ad addormentarsi in modo veloce.

Vediamo insieme i consigli e metodi per addormentarsi:

  • Allontanare i pensieri con una passeggiata mezz’ora prima di rilassarsi e di dormire;
  • Iscriversi ad un corso di yoga per aiutare il rilassamento del corpo e del cervello;
  • Gocce o compresse naturali per migliorare la qualità del sonno e ridurre l’agitazione
  • Imparare delle tecniche di rilassamento efficaci come il training autogeno o metodi di respirazione;
  • Leggere un libro non troppo avvincente, qualcosa di rilassante che stimoli il sonno;
  • Bere del latte caldo, che contiene melatonina, è tra i più noti rimedi per l’insonnia;
  • Bere un infuso di valeriana o di tiglio è l’ideale per le proprietà sedative che posseggono entrambe le piante. Entrambi vengono consigliati a chi vuole addormentarsi in fretta e per curare l’insonnia in forma leggera e non cronica;
  • Se credete nella forza dell’aromaterapia, non potete non provare l’olio essenziale di lavanda. Poche gocce sul cuscino o in un diffusore saranno un valido aiuto per combattere l’ansia di non dormire e riuscire a prendere sonno;
  • Fare un bagno caldo mezz’ora prima di mettersi sotto le coperte è uno tra i più tradizionali consigli per addormentarsi e può incidere davvero sulla qualità del periodo di sonno.

Non riesco a dormire la notte: perché e cosa posso fare?

Oltre a provare i modi per dormire che vi abbiamo suggerito poco sopra, per non avere più difficoltà a prendere sonno e per rendere le vostre ore notturne un piacere senza fastidiosi risvegli, sarebbe una buona pratica quella di modificare alcune attività quotidiane che potrebbero interferire nel riposo.

  • Non lavorate o studiate in camera, il letto serve solo per dormire. È altresì importante non guardare la TV quando siete a letto: è un’attività che può compromettere la qualità delle vostre ore di sonno;
  • Attenzione alle calorie ingerite, se a cena mangerete molto, c’è un’alta probabilità di passare la notte chiedendovi “perché non riesco a dormire?” alimentando l’ansia in modo esponenziale;
  • Per farsi venire sonno, è un buon metodo quello di utilizzare la musicoterapia: la musica zen o classica sono l’ideale per staccare il cervello e rilassare il corpo, che si addormenterà in fretta
  • Evitate il consumo di caffè, alcolici e bevande troppo stimolanti per tutta la durata della vostra. giornata, o almeno dopo le 19.00/20.00 di sera. Si sa che tutte queste sostanze creano disturbi del sonno e possono interferire sulla qualità delle ore notturne.

Non tutti hanno bisogno di 8 ore di sonno a notte per essere riposati il giorno dopo, c’è chi riesce a stare bene ed essere attivo anche dopo sole 5/6 ore di sonno. Ognuno ha il proprio organismo e non ci sono leggi universali valide per tutti. Certo è che rigirarsi nel letto continuando a pensare “non riesco a dormire, tra X ore suonerà la sveglia, che faccio?” non è quello che vi serve, anzi! Così facendo andrete a sviluppare l’ansia di non dormire rischiando di rimanere svegli tutta la notte.

Se avete capito di avere a che fare con un’insonnia cronica, i rimedi naturali che vi abbiamo suggerito non sono sufficienti e potreste aver bisogno di specifici farmaci per dormire, che vi potrà prescrivere soltanto il medico.

Ricordiamo che il metodo più efficace per combattere i disturbi del sonno cronici quando sono dovuti dall’ansia e dagli attacchi di panico nel fare qualcosa (es. trovare lavoro, tornare a casa con la nebbia, ecc.), è quello di intraprendere un percorso psicologico con un esperto, che vi saprà consigliare la modalità migliore per dormire bene.

Infine, se l’insonnia riguarda una nottata qua e là, non c’è bisogno di preoccuparsi e si può procedere con rimedi naturali, gocce o compresse contenenti erbe che favoriscono il sonno o, ancora, spray per l’aromaterapia. Buon riposo!

Non riesco a dormire: come prendere sonno e calmare l’ansia
5 (100%) 2 votes
Nopsychit

Add your Biographical Info and they will appear here.