Smettere di fumare senza traumi

Anche il peggior fumatore incallito sa che fumare fa male, ma pur sapendolo, non riesce a smettere. Eppure magari lo vorrebbe. Certo, ci sono anche fumatori che non hanno la benché minima intenzione di smettere, ricordiamo che per fare una cosa bisogna volerla, ma ci sono anche tanti fumatori che disperatamente cercano di smettere e non riescono, Vediamo allora come fare smettere di fumare senza traumi e senza troppi sacrifici.

Smettere di fumare non è facile

Iniziamo subito col dire che smettere di fumare non è una cosa facilissima, chi vi promette metodi all’avanguardia che dall’oggi al domani vi faranno smettere di fumare senza sacrifici vi sta prendendo in giro. Non si smette di fumare senza un minimo di sacrifici e rinunce, come non si perde peso sbattendo le ciglia. Si tratta di una vera e propria dipendenza che, come tale, è difficile da lasciare, dopo tutto siamo umani.

Prima ci si convince che si ha una dipendenza, che siamo assuefatti al fumo, prima si riuscirà a spezzare le catene della dipendenza. Ci sono oggi diverse tecniche psicologiche in grado di dare una mano concreta, ma attenti, non vi illudete, non sono miracolose e ci vuole comunque sempre dell’impegno da parte vostra. Le tecniche psicologiche funzionano solo se davvero si vuole smettere e si è convinti di voler abbandonare il vizio del fumo.

Volere è potere

Volere è potere, ormai lo sappiamo. Tuttavia, la volontà da sola non basta, vediamo cosa fare per controllare questo sgradevole e dannoso vizio. Per prima cosa si deve tenere a bada la tentazione, ovvero gli stimoli, la voglia di fumare innescata da: caffè, posacenere, amici che fumano e così via. Cambiare marca di sigarette può essere disincentivante quando si è abituati a un gusto, passare a un altro può essere sgradevole, e comunque scegliete quelle con sempre meno nicotina.

smettere-di-fumareOgni settimana, poi, si dovrebbe cercare di ridurre il numero di sigarette fumate. Da un pacchetto passate a 15 al giorno, poi a scalare fino a perdere del tutto il vizio del fumo. Non fumate la sigaretta fino alla fine, lasciatene un pezzo sempre più grande prima di spegnerla. Un altro consiglio è quello di rimandare la sigaretta. Se ne fumate una ogni mezz’ora, aggiungete un’altra mezz’ora, dilatando sempre più il tempo tra una sigaretta e l’altra.

La sigaretta elettronica

Se utilizzerete la sigaretta elettronica con lo scopo di smettere di fumare allora potranno arrivare i risultati. Con la sigaretta elettronica, infatti, si può ridurre gradualmente il quantitativo di nicotina, fino a eliminarla del tutto. La dipendenza psicologica poi, eventualmente sarà solo quella della gestualità, ma di sicuro non si correranno gli stessi rischi per la salute che con una normale sigaretta. Per una gradevole esperienza di svapo poi basta trovare il liquido giusto e regolarlo secondo necessità con un kayfun 5 o  kayfun prime.

Smettere di fumare senza traumi
Valuta questo post
Silvia

Add your Biographical Info and they will appear here.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *