Come scegliere una dieta

L’estate è ormai alle porte e il giorno della fatidica prova costume si avvicina inesorabilmente. L’inverno è da sempre la stagione nella quale ci lasciamo andare un po’ di più col cibo, ci togliamo gli sfizi, ma poi la bilancia ci presenta il conto. Allora come fare per recuperare?

Quale dieta fare?

Ormai siamo bombardati da tantissimi tipi di dieta, ognuna delle quali ci promette un fisico asciutto, la perdita delle maniglie dell’amore, rassodare i glutei e le cosce, tutto in poco tempo. Districarsi in questo ampio panorama di diete dimagranti non è certo facile. Esiste la dieta perfetta? La risposta è no, o meglio, la dieta giusta per noi non la troveremo certamente facendo una ricerca su internet, o seguendo quella del giornale sfogliato dal parrucchiere.

Ognuno di noi è un caso a parte, abbiamo costituzioni fisiche diverse, corporature diverse, peso e problemi di salute diversi. Quindi una dieta che può far bene a uno, potrebbe essere addirittura dannosa per un altro. In America ci sono delle diete che qui sono praticamente sconosciute, che si sono dimostrate anche efficaci, perseguendo positivamente dei risultati in maniera equilibrata dal punto di vista dei nutrienti assorbiti. Ma, e questo è bene sottolinearlo, sono diete studiate su una popolazione che ha uno stile di vita completamente diverso dal nostro.

Attenzione al fai da te

Bisogna quindi porre particolare attenzione quando scegliamo senza alcun consiglio medico una dieta, bisogna conoscersi a fondo, sapere cosa ci fa bene e cosa potrebbe essere dannoso per il nostro organismo. Oggi le diete non si fanno più in base alle calorie e ai grammi, ma dipendono dalle combinazioni dei cibi, in base al nostro organismo. Per fare un esempio banale, chi è intollerante al glutine ingrasserebbe se decidesse, per dimagrire, di ingerire cereali contenenti glutine, solo perché erano presenti nella dieta scelta.

I cibi da evitare e quelli da preferire

scegliere la dieta giustaSicuramente dovremmo eliminare dal nostro carrello da cucina tutti quei cibi industriali e pieni di zuccheri, quali merendine e dolciumi vari. Preferire frutta e verdura di stagione, possibilmente del territorio, cioè i famosi cibi a km 0, così come per i legumi. Non abbondare con la carne, e prediligere quella bianca, meglio se biologica. Limitare i formaggi stagionati, ma non esagerare con quelli freschi. A colazione consumare frutti oleosi con guscio, cioè noci mandorle, nocciole, mentre il pesce va bene due volte a settimana.

Il concetto importante da capire è la differenza tra dieta e regime alimentare. Mentre con una dieta riduciamo il consumo di alimenti al fine di perdere peso, col rischio di diminuire troppo quei componenti che servono comunque al nostro corpo e alle nostre cellule, con un regime alimentare introduciamo nel nostro corpo i giusti elementi in maniera equilibrata, senza impoverirci di risorse indispensabili. Il consiglio è quello di non agire di testa nostra, di non avventurarci in diete fantasiose, col rischi di rimanere delusi e farci male. Meglio allora rivolgerci ad un bravo professionista che ci aiuti ad avere il giusto regime alimentare per noi.

Redazione

Add your Biographical Info and they will appear here.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *